Energy Coin ed Equilibrio Energetico Vitale

Come evitare di rimanere senza Energy Coin e mantenere sempre un corretto Equilibrio Energetico Vitale!

Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Agricultural productivity, money yield and income after crop harvest, female farmer and agronomist with handful of golden coins
Quanto è grande la tua riserva personale di Energy Coin?

Quante volte ti sei sentito scarico, completamente a terra, senza energie e senza sapere perché? Devi sapere che ogni essere umano ha il proprio Equilibro Energetico Vitale (EEV) e quando lo perde si sente proprio così: scarico e senza energia.
Cosa sono gli Energy Coin e come evitare di rimanere senza Energy Coin mantenendo sempre un corretto Equilibrio Energetico Vitale?

Leggi questo articolo e imparerai che cos’è l’Energy Coin, la moneta energetica del corpo e come evitare di rimanere senza!!!

Iniziamo con il concetto di “moneta energetica” (o Energy Coin).

Ogni cellula, per svolgere qualsiasi funzione, necessita di energia. 

Grazie alla biologia sappiamo che questa energia viene ricavata da un processo chimico denominato ciclo di Krebs, che trasforma le molecole di ATP (adenosintrifosfato) in ADP( adenosindifosfato) ricavandone energia. 

Questo è però solo una delle forme di energia che la cellula è in grado di ricevere e trasformare modificando il proprio stato. 

Cominciamo a pensare che ogni cellula, ogni tessuto, e di conseguenza ogni essere vivente è in grado di ricevere e trasformare diversi tipi di energia. (da quella chimica, a quella meccanica, termica, elettromagnetica ed altro ancora). 

E ogni sistema vivente ha una propria forma di energia specie specifica preferenziale di cui dovrà “nutrirsi” e che poi utilizzerà per mantenersi in vita interagendo con l’ambiente e salvaguardando sempre la propria omeostasi. 

L’omeostasi è In biologia, la propensione degli organismi viventi a conservare le proprie caratteristiche al variare delle condizioni esterne dell’ambiente tramite meccanismi di autoregolazione 

Quindi dalla singola cellula, come unità biologica vivente autonoma, ad un tessuto (già più complesso perché formato da molte cellule) fino ad un organo o un’intero organismo nella sua complessità, necessita di nutrirsi di energia per mantenere la propria omeostasi.

L’essere umano è costituito da molti e diversi sitemi e ognuno di questi ha bisogno di differenti forme di energia per mantenersi in vita. 

Quindi introduciamo il concetto di “Energy Coin” per parlare di unità di energia che può avere natura differente a seconda del sistema vivente che andiamo ad analizzare, indicandole tutte contemporaneamente.

Quando una nuova vita nasce è ricca di energia, se la paragoniamo ad una start up, potremmo considerarla come un’azienda con un importante capitale sociale versato interamente in banca e fatto di Energy Coin. (Immagina un bambino appena nato)

Ogni volta che questa start up avvia un nuovo progetto, sa che dovrà spendere una parte degli energy coin che possiede per realizzarlo. Se poi il progetto stesso produrrà nuovi energy coin, in misura superiore rispetto a quelli spesi per la sua realizzazione, il bilancio energetico sarà positivo. 

Facciamo un esempio concreto: prendiamo in considerazione un sistema vivente come un atleta maratoneta. Ogni volta che l’atleta si allena correttamente (eustress) spende degli energy coin, e poi ne spende altri durante la fase di riposo per ristrutturare i muscoli. 

Alla fine avrà come risultato un aumento del proprio stato patrimoniale perché avrà un corpo più allenato, più sano e performante. Questo è un esempio di bilancio energetico positivo. 

Un altro esempio ci arriva dal cibo, per digerirlo e metabolizzarlo il corpo deve utilizzare energia ma alla fine ne avrà ricavata più di quella spesa per il processo digestivo.

Se lo stesso atleta si sottoponesse ad un allentamento inadeguato (un distress) andrebbe comunque incontro ad un consumo di energy coin ma alla fine avrebbe una lesione muscolare con un danno e quindi un bilancio energetico negativo ed una riduzione del proprio stato patrimoniale. 

Più un organismo realizza progetti con un bilancio energetico positivo ( in cui si guadagna energia più di quanta se ne sia spesa) e più aumenta il proprio stato patrimoniale energetico (il proprio conto in banca di Energy Coin).

Ogni volta che il corpo è sottoposto a stress è costretto ad utilizzare Energy Coin per mantenere la propria omeostasi, il proprio stato interno di equilibrio e salute. 

Se l’attività svolta ha un bilancio energetico positivo verrà considerata un’eustress, se i bilancio sarà negativo verrà considerata un distress. Ecco quindi una nuova definizione di Stress ed una nuova differenziazione tra eustress e distress.

La start up del nostro atleta ha varie business line, si occupa di varie attività, realizza progetti in vari ambiti. Ad esempio si occupa non solo di fare lavorare correttamente i muscoli scheletrici ma anche di far funzionare bene il sistema circolatorio, così come quello ormonale, digestivo e psichico. 

Nonostante si occupi di diversi progetti, il conto energetico è unico. (Gli energy coin depositati sul conto corrente energetico devono essere utilizzati per tutti i progetti). 

Questo significa che ci saranno delle attività più vantaggiose per alcuni sistemi e meno per altri, l’importante è che il bilancio energetico totale sia sempre positivo.

Ogni volta che tu entri in relazione con l’ambiente esterno inizi a consumare energy coin. Ne spenderai tanti di più quanto è più ostico l’ambiente esterno e tanto più ti imbatterai in eventi imprevisti che sono fuori dal tuo controllo

Per garantirti la sopravvivenza ed un bilancio energetico positivo  dovrai lavorare maggiormente su 4 fattori sotto il tuo diretto controllo che sono:

1. il Movimento,

2. l’Alimentazione

3. il Riposo

4. la Consapevolezza

Sono proprio questi quattro ambiti comportamentali fondamentali a costituire i pilastri su cui poggia la nostra salute. Questi costituiscono la base del Metodo Equilibrium (Movimento, Alimentazione, Riposo e Consapevolezza in un acronimo MARC)

leggendo questo articolo hai appreso cosa sono gli Energy Coin e come evitare di rimanere senza Energy Coin mantenendo sempre un corretto Equilibrio Energetico Vitale!

Abbiamo già iniziato negli articoli precedenti ad analizzare il terzo pilastro: il riposo, nelle sue varie forme. (se non hai il tempo di leggere scaricati la puntata del podcast da cui è tratto l’articolo)

Nei prossimi post cominceremo a prendere in considerazione la chiave relativa all’alimentazione e alla supplementazione. 

Ne comprenderai l’importanza e la sua relazione con il sistema energetico generale. Ti insegnerò come poterla utilizzare al meglio per mantenerti sempre in salute, in ottima forma e con grande energia a disposizione.

Dott. Paolo Bruniera

Lascia un commento